Ogni giornalista che vive e lavora in Sicilia ha un carico di responsabilità non indifferente. Tutte le mattine deve ricordare a se stesso che in quest'Isola alcune pagine di cronaca sono ancora rimaste bianche, altre sono state invece scritte con il colore rosso, quello del sangue di colleghi che per informare hanno pagato con la propria vita. Ogni cronista, ogni redattore, ogni precario, ogni stabilizzato è chiamato a garantire un diritto ai cittadini: quello di essere informati. Tutti i santi giorni. Io lavoro nella speranza che le pagine bianche vengano scritte, che l'inchiostro rosso non venga più celebrato dalla retorica e che la coltre di irredimibilità si assottigli sempre più. Quest'Isola deve tornare a splendere di luce propria. Perché il riscatto di questa Terra passa dal fare semplicemente il proprio dovere.

Giovanni Villino

Scalo a Grado - il Podcast

Ascolta "Scalo a Grado" su Spreaker.

Parlo di...

Afghanistan Amadeus clima comune covid don bosco Facebook fascismo gaming gas geopolitica giornalismo Giovanni Villino Greta Thunberg guerra guerra mondiale I Buoni Cugini Editori Innovazione intelligenza artificiale Istituto Don Bosco Villa Ranchibile legalità libri Lucio Battisti mafia mark zuckerberg mattinieri metaverso Mogol Negare il bene nucleare palermo politica Prefettura di Palermo romanzo russia salesiani Sanremo scuola social media Sony Music Spotify televisione ucraina vaccino violenza

Archivio dei post

Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031