Tra le pagine chiare e le pagine scure del Covid, mi ricordo

quando si parlava di aerosolizzazione… insomma all’aperto, con il caldo per giunta… il virus si sarebbe dovuto dissolvere.
Oggi ci ritroviamo in una delle estati più calde degli ultimi anni con i contagi alle stelle.
La Sicilia ieri, martedì 5 luglio, ha segnato 9.993 nuovi contagi in 24 ore a fronte di 29.849 tamponi processati.
Il rapporto fra i due dati fa schizzare il tasso di positività al 33,5%.
Al momento l’unica certezza è l’aut aut di draghiana memoria: o la pace, o i condizionatori.
Tutto questo, al netto degli effetti del caldo, è solo uno dei passaggi surreali che voglio annotare a proposito di questa lunga era Covid. Un’era pandemica che sta portando alla luce tutti i limiti dell’informazione, della gestione sanitaria e del buonsenso che finisce sempre per schiantarsi con il senso comune.

By Giovanni Villino

Giornalista professionista e siciliano creativo. Direttore responsabile di Redat24.com. Redattore di Tgs, Telegiornale di Sicilia. Appassionato di social media e sostenitore del citizen journalism.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.